Genova nel cuore

Con quella faccia un po’ così, quell’espressione un po’ così… Io che NON sono nata a Genova… (parafrasando la canzone di Paolo Conte, cantata da Bruno Lauzi) .

Da qualche anno a questa parte, tra settembre e ottobre, mi capita di trascorrere una decina di giorni nella città di Genova in occasione del Salone Nautico. Avendo una collaborazione stretta con la ditta Valdenassi (che poi sarebbe mio marito!) tra i vari servizi di cui mi occupo c’è anche quello della progettazione di stand, sia dal punto di vista grafico che dal punto di vista della sistemazione dei prodotti. Inoltre svolgo anche l’attività di ricezione dei clienti, conoscendo molto bene la merce in vendita.

L’aspetto che più mi piace però è proprio il poter vivere a Genova!

È una città che adoro. Un po’ mi ricorda la mia Torino quando percorro certi grandi viali alberati della zona Foce, ma anche gli altri quartieri hanno un fascino supremo; lo stile di certi palazzi trasmettono con forza la sua storia; è una città sotto tutti i punti di vista (anche per il traffico, ahimè), ma poi, laggiù, c’è il mare! E sovente se ne sente il profumo che si insinua nei caruggi e risale su su, fino alle zone alte. I commercianti sono tutti di una gentilezza estrema, i genovesi sono ironici e sagaci. Per non parlare delle squisitezze gastronomiche, in cima alla classifica senza dubbio la FOCACCIA, con tutte le sue declinazioni e varianti di ingredienti, e poi il pesto, e così via. Insomma sono sempre molto felice di poter soggiornare in questa magnifica città!

Ravizzotti | Genova nel cuore